Erotismo e appena sono cambiate le abitudini sessuali

Erotismo e appena sono cambiate le abitudini sessuali

Una ricognizione promossa da Durex ha evidenziato che angustia e angoscia del corruzione hanno modificato i comportamenti degli italiani. Ecco come e con che consiste la promozione “Safe is the new normal”, durante non tornare alle cattive abitudini della prassi avanti del Coronavirus

Immagine: iStock

Che sono cambiate le abitudini sessuali degli italiani nello spazio di il lockdown? La preminente concentrazione alle precauzioni verso cautelarsi infezioni trasmesse durante aderenza, appena quella da Covid-19, contribuiranno verso ritoccare i comportamenti sessuali e ad scansare la comunicazione delle malattie sessualmente trasmissibili? A queste domande risponde la ricerca realizzata da Durex, perche fa brandello della campagna “Safe is the new normal”, un proponimento di ampio sollievo perche si inserisce all’interno di numerosi programmi di sensibilizzazione dell’azienda attiva nel ricchezza erotico e che vede la sostegno di Anlaids, la avanti organizzazione italiana nata nel 1985 in bloccare la estensione del virus Hiv e dell’Aids.

I risultati della analisi

La ricognizione Durex ha implicato mediante Italia 500 persone comprese entro i 16 e i 55 anni.

Il iniziale importante certo sporgente e giacche gli italiani mediante isolamento hanno fatto fuorche sesso. L’83% degli intervistati, in realta, ha confessato un vago abbassamento del desiderio e della uso sessuale all’epoca di il proposizione di lockdown, per mezzo di abbandonato il 23% perche ha piuttosto alto di aver mantenuto un grado di operosita del sesso come uniforme al periodo pre-quarantena. In mezzo a le principali motivazioni espresse a scusa di corrente diminuzione sono emerse: timore, paura del infestazione, figura di bambini durante edificio, arresto dei movimenti e impegno di distanziamento pubblico.

I single, la corporazione piu colpita dagli effetti del lockdown nella cerchia erotico, hanno avuto Jaumo pc un energico crollo dell’attivita sessuale, addirittura del 98% nel avvenimento di solo in quanto non hanno alcuna familiarita, del 93% per i single cosicche hanno un rendiconto saltuario in quanto non puo pero capitare definito come attinenza.

I rapporti occasionali sono crollati dal 34% al 3%; per abbassamento ed l’utilizzo di app di incontri, diminuito dal 21% pre-lockdown al 6% intanto che la quarantena.Sono risolutamente crollate le solerzia in quanto prevedono il vicinanza corporatura e giacche invece svettavano nella punto pre-quarantena, fra queste: i baci (63% avanti, 8% nel corso di), il sesso vaginale (59% anzi, 8% durante), il sesso orale (48% inizialmente, 4% all’epoca di) e il genitali anale (21% davanti, 4% durante).

Si sono mantenute stabili le solerzia sessuali praticabili con indipendenza, appena la autocompiacimento (62% avanti, 60% intanto che) e la esame di materiale erotico (38% anzi, 37% intanto che).

Un’altra corporazione che ha senza indugio un celebre cozzo nella campo erotico in attuale epoca tanto garbato e quella dei convivente non conviventi: ben il 95% degli intervistati ha dovuto abdicare all’attivita sessuale nel tempo della isolamento. E anche per loro stabili le attivita praticabili sopra autosufficienza, crollate quelle perche prevedono aderenza forma.

Lo contesto e anziche senz’altro parecchio anormale a causa di i partner conviventi, perche unicamente nel 65% dei casi hanno vidimazione concentrare la propria laboriosita del sesso. Mediante presente avvenimento, tuttavia, verso discrepanza delle categorie precedenti luogo la attenuazione dell’attivita erotico epoca legata all’impossibilita di aderenza, il flessione si e verificato mediante approvazione per una progressiva attenuazione del volonta sessuale, mezzo eletto dal 62% degli intervistati. Oltre a cio, il periodo di quaranta giorni forzata ha avuto, sulle coppie conviventi, un intenso impatto sui livelli di soddisfacimento del sesso: la percentuale di soddisfatti della propria impresa sessuale e diminuita dal 73% al 58%, mentre gli insoddisfatti sono aumentati dal 17% al 22%, con un residuo 10% affinche e andato ad incrementare il aggregazione dei neutrali, antico dal 10% al 20%.

La task force della azione

L’iniziativa “Safe is the new normal” e dose della agro universale “Let’s not get back to normal” ed e incentrata sulla passaggio di messaggi positivi di cambiamento e sorpasso di una passato, e non sempre corretta, regolarita mediante cerchia erotico. Le conoscenze riguardo a rischi e pericoli in la caspita in paura di malattie sessualmente trasmissibili erano unito sommarie, vissute unitamente indifferenza a proposito di il loro forte cozzo sulla cintura, soprattutto da dose dei giovani.

Fa pezzo di questo serieta e la esecuzione di una task force di esperti durante ambito medico-scientifico giacche avra il gentile di trasmettere un comunicazione di noia adempimento alla consuetudine con avvenimento di abitudini sessuali tipiche del periodo pre-lockdown, sensibilizzando la popolazione sul ruolo risolutivo perche gioca la difesa ancora durante questa ambito.

La task force multidisciplinare e costituita dal docente e infettivologo dell’Ospedale tonaca di Milano supremo Galli, uno dei principali punti di richiamo della aggregazione scientifica per il suo impegno nella analisi sull’Hiv e oggi di nuovo sul Covid-19, la dott.ssa Sonia De guizzo, sessuologa esperto mediante psicologia casa di cura e dello sviluppo dell’Ospedale D. Cotugno di Napoli, il dott. Alberto Venturini, psicanalista psicoterapeuta cognitivo comportamentale accosto la Struttura Complessa Malattie infettive clinica Galliera di Genova, la dott.ssa Alessandra Scarabello, dermatologa accosto l’INMI L. Spallanzani di Roma.

«Tutte le grandi epidemie hanno lasciato profonde tracce nella cultura e nei comportamenti umani» dice il professor Galli. «La crisi causata da Covid offre l’opportunita di assegnare “bene” ed da attuale segno di aspetto, cogliendo l’opportunita di programmi educativi volti ad allungare i comportamenti responsabili e all’ambito erotico » .

Published
Categorized as review

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *